Superstizione gioco Casinò NetBet 66572
Sistema

Le superstizioni più popolari del casinò

Crederci o non crederci? Sei superstizioso? Quasi tutti neghiamo di esserlo, ma a quanti capita di fare cose per evitare la sfortuna? Sopratutto se stiamo giocando una bella partita di poker, roulette o blackjack. Fa parte della tradizione che tutti i giocatori siano superstiziosinaturalmente non tutti i superstiziosi sono giocatori. I giocatori credono che le superstizioni hanno un effetto forte sul suo gioco ; a volte anche il solo menzionare una parola innocua nel momento sbagliato, viene considerato come un elemento di sfortuna. I giocatori più esperti hanno le loro proprie credenze e scaramanziee a volte molte persone credono che la loro fortuna nei giochi dipende dalla forma in cui attuano in una situazione. Non ci sono norme ne regole, ma chi gioca sa quello che deve fare.

A chi non è mai caduta una tazzina di sale qualche volta? Chi non ha mai rotto uno immagine o visto un gatto nero attraversargli la strada? Effettivamente questo detto trova riscontro in moltissime persone, tanto affinché alcuni di noi si trovano constretti a scegliere tra il tavolo acerbo o un partner accanto. È inconfutabile che nessuno sia completamente libero dalla superstizione, in quanto questa fa brandello integrante delle nostre tradizioni.

Alcuni si dichiarano agnostici sono questo bucato di vista. Alcune superstizioni sono notevole comuni e portano a comportamenti affinché probabilmente avrai già notato in moltissimi film o serie televisive. Non ci sono strategie specifiche per giocare alla roulette per esempio. Soffiare suoi dadi. Forse la credenza più famosa del mondo. Le origini di questa attivitа non sono molto chiare.

Tutti a caccia della dea bendata. Innumerevole da portare al tavolo verde, accanto alle fiches, amuleti, cornetti, ferri di cavallo e fantocci. Ma quali sono le maggiori accortezze dei giocatori superstiziosi? Alcuni pokeristi sono convinti che la posizione del tavolo possa influenzare la propria vittoria, altri invece si lasciano condizionare dal modo in cui vengono distribuite le carte. Molti players tendono a mantenere lo stesso taglio di capelli, a non tagliare la peli in occasione di una giocata apprezzabile e ad indossare sempre la stessa maglietta. E gli italiani non sono da meno: Max Pescatori indossa una bandana tricolore come portafortuna, Alessandro Fasto porta con sé dei dadi, Maurizio Bacci cerca di mantenere sempre gli stessi abiti propizi. Pensare di accertare qualcosa di incontrollabile, rende più forti e sicuri.

La scienza ha già dato una chiarimento oggettiva delle possibilità di vincere oppure meno con la teoria delle probabilità. Anche la psicologia ha cercato di analizzare il fenomeno. I giocatori tendono ad analizzare le loro vincite e perdite in cerca di identificarne le cause. Lo psicologo Willelm Wagenaar crede che quando sono sconosciute le cause di qualcosa, i giocatori tendono ad attribuire gli eventi alla fortuna oppure alla possibilità. E addirittura, cominciamo insieme i numeri, che sono una brandello indispensabile dei giochi tradizionali quale la roulette, la lotto e il bingo. Qui è importante notare che le diverse culture hanno diverse superstizioni. Molte convinzioni che riguardano i numeri si basano su credenze relative ai libri di religione, astrologie e altre fonti. Una tale fonte è la Ghigno, ossia la cabala, che rappresenta un libro, usato per trarre dai sogni i numeri da giocare al estrazione.

Previous Post Next Post

Leave a Reply